Monday, November 7, 2016

Terremoto











24 agosto 2016, ore 3.36. / 30 ottobre 2016 ore 7.40.
In un momento tutto trema e crolla, portandosi via vite, affetti, case, attività, insieme alle certezze, alle sicurezze.
L'Italia piange ancora una volta, scossa e dilaniata da un altro terribile terremoto che ha colpito il cuore del Paese.
Nella notte un forte sisma di magnitudo 6,0 ha devastato l'area fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, provocando morti e feriti. E poi un altro di primo mattino addirittura di 6,5!
La terra continua a tremare.
Spesso in questi momenti di lutto, di paura e di insicurezza sorge una domanda: ”Dio dov’è?”
La vita può cambiare molto velocemente, bastano centoquarantadue secondi, tanto è durata la scossa del 24 agosto. In un attimo tutto è perso per sempre. Ci si rende conto della fragilità della vita, dell’incapacità dell'uomo di gestire e controllare tutto. 
E questo ci fa riflettere. Un fatto terribile come un terremoto serve anche a riflettere.
Serve per sapere su cosa si basano le nostre sicurezze, in chi o che cosa poniamo la nostra fiducia, nelle mani di chi o che cosa mettiamo la nostra vita.
Serve per capire dove stiamo andando, cosa stiamo facendo.
Serve per farci meditare sulla incertezza e sulla temporaneità  della vita e per incoraggiarci a guardare a Colui che può dare un senso e una risposta a tutto questo.
Abbiamo bisogno di una valutazione realistica delle condizioni della nostra esistenza. Viviamo sulla terra che appare stabile, ma la sicurezza che ne deriva può essere rapidamente sconvolta. La sicurezza che noi percepiamo è ingannevole e limitata nel tempo.
La nostra vita “assicurata” può essere improvvisamente sconvolta, non solo a causa di una calamità, ma anche per una malattia, un incidente o la morte.
A che cosa ci possiamo ancora aggrappare? Che cosa ci regge? Come uomini abbiamo bisogno di una sicurezza che non può essere scossa, che è inviolabile e resistente. Nonostante gli eventi tragici Dio c'è!
Nella Bibbia, si legge che solo Lui può e vuole dare sicurezza.
Il SIGNORE è la mia rocca, la mia fortezza, il mio liberatore; il mio Dio, la mia rupe, in cui mi rifugio, il mio scudo, il mio potente salvatore, il mio alto rifugio. (Salmo 18:3)
Queste non sono solo parole.
Piuttosto, Dio stesso è l'unica vera sicurezza.
Una sicurezza che è eterna.
Questa sicurezza si può avere gratuitamente attraverso la fede in Cristo Gesù.
È possibile scoprire queste bellissime e importanti verità  leggendo la Bibbia.
Chi non ne avesse una può chiedercela e riceverla gratuitamente.
Saremo felici di leggere la Bibbia con chi lo desiderasse:
Basta contattarci.

Contatti: Chiesa Cristiana Evangelica
Anghiari: 0575 788656  Sansepolcro: 0575 733864


No comments:

Post a Comment